Sulla FEI

La Federazione Esperantista Italiana (in esperanto: Itala Esperantista Federacio) è la più grande associazione dedicata alla diffusione della lingua esperanto sul territorio italiano.
L’associazione nasce a Firenze il 21 marzo 1910 e si costituisce ente morale secondo il D.P.R. 1720 del 28 giugno 1956.

La FEI rappresenta la sezione italiana dell’UEA e coordina le attività delle associazioni esperantiste locali italiane.
Ciascuna associazione assolve a due scopi: organizzare momenti d’incontro e sviluppo culturale per la comunità dei parlanti di esperanto e promuovere la lingua sul proprio territorio organizzando iniziative pubbliche come corsi, seminari, esposizioni, congressi ed altro.

Sezione giovanile della Federazione Esperantista Italiana è la Gioventù Esperantista Italiana (Itala Esperantista Junularo, IEJ), associazione culturale giovanile con il fine di divulgare l’esperanto tra i giovani. I soci FEI minori di 35 anni sono automaticamente iscritti alla IEJ.

Consiglio direttivo

L’organo a guida della Federazione è il consiglio direttivo. L’attuale consiglio, in carica dal 2020 al 2023, è così composto:

Luigi Fraccaroli
presidente

Laura Brazzabeni
vicepresidente, gruppi, gemellaggi, liste di discussione

Riccardo Pinori
segretario

Michela Lipari
congressi e altri eventi, commissione editoriale

Ugo Tonini
tesoriere, commissione editoriale

Consiglio nazionale

Revisori dei conti

Incarichi esterni

FEI